martedì 1 ottobre 2013

A casa

Eccoci a casa. Io, Sam e due piccoli trasferiti in terza giornata. Un pò pochi per la mia età. Alla fine, nonostante avessi prodotto più ovociti del solito..abbiamo avuto questo risultato. Forse mi sarei aspettata qualcosa di più ma va bene anche così. Ho fatto pick up e transfer in un centro partner della nostra solita clinica. Ho potuto verificare che ogni reparto PMA ha le sue procedure (differenti anche in sala operatoria), le sue politiche, il suo grado di trasperanza. Ho toccato con mano quanto sia importante anche il lato umano (fino all'ultimo non sapevo se ci sarebbe stato il nostro medico..ed è stato bello quando le porte della sala si sono aperte per un attimo e lui mi ha salutato). Mi sono mancate le infermiere che ormai ci conoscono e che hanno una sensibilità decisamente non comune. Anche in ospedale, c'è chi fa il proprio lavoro con passione e con vocazione e chi lo fa tanto per fare (perchè forse non ha trovato niente di meglio). Dopo il transfer, nel nostro centro, le infermiere mi fanno la prima puntura di progesterone. In questo caso abbiamo dovuto penare per trovarne una che mi facesse questo cavolo di iniezione..Avrei capito se si fosse trattato di un farmaco che poteva comportare qualche rischio..ma stiamo parlando di semplice progesterone! E' la terapia prescritta dal nostro medico e, peraltro, confermata su carta intestata del centro dove si sono svolti gli interventi!
Comunque, alla fine, ho chiesto a Sam di farsi dare una siringa in modo tale che potessimo provvedere da soli (del resto, le punture successive alla prima me le ha sempre fatte lui). Invece, l'infermiera giovane che ha trovato nel corridoio, si è offerta di iniettare il farmaco, senza problemi.Anzi, ci ha dato anche tanti consigli: alternare il gluteo, non massaggiare perchè trattandosi di un farmaco oleoso questo comporterebbe maggiori rischi di veder comparire bozzi..Tutte cose a noi (purtroppo) già note. Ma ho comunque apprezzato.
Fatti i bagagli, ci siamo diretti all'aeroporto e poi finalmente a casa. Non vedevo l'ora di poter dormire nel nostro letto.
Sono felice di essermi lasciata la stimolazione alle spalle..al resto voglio pensare il meno possibile. Oggi, giornata di ferie, ho preparato un pranzo e una cena come si deve e una torta ricotta e pere per la colazione di domani! Che gioia potersi permettere questo lusso in un giorno infrasettimanale!

34 commenti:

  1. Evvviva! Dai piccoletti, picconate bene, mi raccomando attaccateviiiii!
    eh si, hai ragione, il fattore umano e' molto importante. Io al transfer della blasto on ice, quando mi dissero che me l'avrebbe fatto la dottoressa che mi aveva seguita con la fivet di Picca, sono scoppiata a piangere :-)
    Che bbona la torta pere e ricotta...
    Take care, darlin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo bene il tuo post! Dopo quasi due anni di PMA..sempre con lo stesso medico, anche io stavo per scoppiare a piangere quando mi è sembrato di sentire la sua voce da dietro la porta della sala operatoria!Poi ho avuto la conferma.

      Elimina
  2. Ti leggo dalla'ospedale... In attesa del pick up. E tifo per i tuoi due piccolini :-). Io ho prodotto poco, solo due ovuli ma lo sapevo e questa è la mia ultima possibilità..mi ci aggrappo! In bocca al lupo a te e ai tuoi piccolini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che gli ovuli siano di buona qualità, 2 possono bastare! Ti abbraccio.. ci faremo compagnia in attesa delle beta! Grazie di essere passata e un grosso in bocca al lupo anche a te

      Elimina
  3. Buongiorno Claire
    ti mando un bacetto fortunato...o almeno spero tanto che lo sia! ;)
    Kiki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella pancina, lo prendo volentieri :)

      Elimina
  4. ti faccio un grosso in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  5. incrociamo le dita. Tantissimo. Un abbraccio e buona torta

    RispondiElimina
  6. sono con te, anche stavolta.
    coraggio Claire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a tutte e tre del supporto!

      Elimina
  7. eccomi eccomi sempre in ritardo ma con voi.. Bellissimi, siete bellissimi. Ce la farete...con pere e cioccolato si può TUTTO
    Un abbraccio fortissimo per questi giorni delicati e magici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto? Continuo ad intortarmi:)

      Elimina
    2. tu puoi fare tutto ciò che credi sia giusto l'importante è che sei serena e felice (iomesòmangiataunelatino di dueeuri senzauovanèlatte ilgiornoprima del gonal f sssssssssssssshhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!)

      Elimina
  8. Un grosso in bocca al lupo! xxxx

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. Grazie Madness e Frida..siamo molto cauti (le statistiche non sono dalla nostra), però non perdiamo la speranza.

      Elimina
  10. DAi piccoletti, forza forza forza!!!! Incrocio tutto per te!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Per voi!!!!!!!!!!!!!!!!!! Buona la torta!!!!!!!!!!!!!!!! Ti abbraccio fortissimo!!!!

    RispondiElimina
  11. Con un po' di ritardo ma ci sono anch'io a incrociare le dita per te, per voi, cara claire!! un forte abbraccio!!

    RispondiElimina
  12. E io con un pò di ritardo abbraccio voi e vi ringrazio per il sostegno

    RispondiElimina
  13. Passo sempre per vedere come state.
    Vi penso.

    Elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elle, stiamo bene. Andiamo avanti

      Elimina
  14. Ciao Claire, come state? Quando le beta?

    RispondiElimina
  15. Arrivo anche se in ritardo a lasciarti mille incrocino. Forza!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Penso oh stai saltando fino al cielo di gioia oppure ti stai logorando le maniche di pianto...spero che salti di gioia....lo spero proprio.Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Come da manuale, beta negative. I pianti sono durati davvero un attimo. Resta il disorientamento. Che cosa faremo? A questa domanda non so ancora dare una risposta. Vi abbraccio tutte, una per una.

    RispondiElimina